(+39) 0831 09 05 80 info@dentalux.it

Ecografie a Brindisi

E’ un sistema di indagine diagnostica medica che non utilizza radiazioni ionizzanti, ma ultrasuoni. Tale indagine viene considerata di 1 livello pertanto è la prima prescritta dai medici di base ed ospedalieri. È un indagine sicura, non invasiva è con scarsa preparazione pre-esame.

Eco addome completo

E’ una metodica diagnostica che consente di visualizzare e studiare tutti gli organi dell’addome e i principali vasi sanguigni che si trovano nella cavità addominale.

Le zone esaminabili sono: Fegato – colecisti – vie bilari – reni – pancreas – milza – aorta – vescica e organi genitali interni.

Norme di preparazione ecografia dell’addome

  • Il giorno precedente l’esame seguire una dieta alimentare leggera.
  • Il giorno stesso dell’esame essere a digiuno da cibi solidi da circa 6 ore   senza però sospendere eventuale terapia.
  • Bere molta acqua.
  • Si consiglia di non urinare nelle 3-5 ore precedenti l’esame per una    corretta valutazione della vescica e del basso addome.

E’ importante portare documentazione esami precedenti.

Eco mammaria + visita

Consente di individuare eventuali formazioni all’interno del seno e distinguere tra quelle a contenuto liquido e quelle a contenuto solido.

L’eco mammaria è complementare alla mammografia.

Nelle donne più giovani in cui il tessuto ghiandolare è più denso, i risultati dell’ecografia  offrono  maggiori informazioni rispetto a quelli della mammografia.

Portare sempre con sé l’ ultima mammografia e/o ecografia eseguite.

Eco collo

L’ecografia al collo consente di valutare le parti molli quali la Tiroide, le ghiandole salivari e le stazioni linfonodali, muscolari e vascolari.

Il medico la prescrive per lo studio della ghiandola Tiroidea, per la stadiazione dei linfonodi che tendono ad ingrossarsi e/o cambiare aspetto nel corso di infezioni, infiammazioni e malattie oncologiche.

E’ importante portare documentazione esami precedenti.

Eco tiroide

Attraverso l’indagine ecografica della ghiandola tiroidea è possibile valutare  la forma,la struttura, le sue dimensioni .

Con questa metodica si evidenziano i noduli tiroidei di natura benigna o maligna e viene richiesta anche per lo studio delle patologie croniche come la Tiroidite.

E’ importante portare con se la documentazione esami precedenti e specificare l’assunzione di eventuali farmaci.

Eco cute e sottocute

Con questa metodica si possono studiare le lesioni della pelle e del tessuto sottocutaneo.

L’ecografia della cute e sottocute è in grado di evidenziare:

  • Identificazione stadiazione dei linfonodi benigni.
  • Identificazione stadiazione e controllo lesioni neoplastiche.
  • Identificazione stadiazione lesioni nodulari cutanee e sottocutanee quali infiammazioni lipomi cisti.
  • Identificazione stadiazione di ernie inguinali-erurali,ombelicali, addominali, scrotali.

Eco muscolo scheletrica

L’indagine ecografica muscolo-scheletrica o muscolo-tendinea è in grado di evidenziare tutte quelle patologie quali strappi muscolari, ematomi e infiammazioni dei tendini che sono causate da un trauma.

L’eco muscolo scheletrica è un indagine di 1 livello e non sostituisce l’esame radiologico (RX).

Molto spesso dopo l’indagine ecografica viene richiesto approfondimento in tac o risonanza magnetica.

Con questa metodica è possibile studiare:

  • Ematomi, strappi e rotture muscolari
  • Infiammazione, rottura parziale o totale di legamenti o tendini
  • Calcificazioni intramuscolari,tendinee, periarticolari
  • Cisti borsiti e artriti

Le zone esaminabili sono: spalla – gomito – polso – mano – anca – ginocchio – caviglia – piede.

Eco pelvica maschile/femminile

L’esame è finalizzato a studiare la morfologia di questi organi e identificare eventuali masse atipiche o malformazioni.

Attraverso l’ecografia pelvica è possibile osservare:

  • Vescica e Prostata nell’uomo
  • Vescica Utero e Ovaie nella donna

Si consiglia di assumere abbondante acqua 2 ore prima dell’esame e non urinare in modo tale che le pareti siano dilatate durante all’indagine.

Portare con sé documentazione ecografie precedenti.

Eco inguinale

L’ecografia inguinale studia la presenza di ernie e/o linfonodi in corrispondenza della struttura anatomica addome-coscia

Contatti

COMPILA IL FORM

Un nostro incaricato saprà comunicarti tutte le informazioni necessarie in totale privacy e riservatezza. Compila il form, verrai ricontattato nel minor tempo possibile.